botticelli_dante

La splendida edizione della “divina commedia illustrata da Botticelli” proposta da Scrinium è il risultato di una sofisticata operazione di ricostruzione di un manoscritto celebrato in tutto il mondo per la sua straordinaria bellezza e il suo fascino misterioso: si tratta di un eccezionale corpus di disegni, eseguiti dal grande maestro del primo rinascimento Sandro Botticelli, che accompagnano e illustrano con una tecnica quasi cinematografica la più ricca e complessa storia della letteratura medievale, quella narrata da dante Alighieri nei versi della sua divina commedia. Botticelli ci offre una visione assolutamente originale dell’universo dantesco, un’interpretazione caratterizzata da uno straordinario dinamismo dove, a volte solo con pochi tratti di penna d’argento, i personaggi sono collocati in un paesaggio di grande realismo e di vasto respiro. La grandiosità e il mistero delle scene e delle allegorie dantesche sono tradotti nel disegno di Botticelli in un repertorio di corpi umani, di mostri in una varietà di atteggiamenti, nelle architetture multiformi e inquietanti, nei paesaggi labirintici e spaventosi dell’inferno, nelle placide e silenziose atmosfere del Purgatorio e infine nelle prospettive vertiginose del Paradiso. Il ciclo di illustrazioni, realizzato in un arco temporale che va dal 1480 al 1495, fu un’impresa eccezionalmente ambiziosa, comprendendo originariamente ben cento disegni su pergamena di pecora. Sandro Botticelli progettò questa complessa raccolta iconografica su commissione di Lorenzo di Pierfrancesco de’ medici. i disegni per le cento tavole furono tutti completati dal pittore, mentre solo alcuni di questi vennero successivamente miniati. Le tavole di Botticelli e il testo del poema dantesco in origine costituivano parti di un codice, di un volume unitario, nei secoli successivi purtroppo andato smembrato. Oggi i disegni superstiti sono 91, di cui 7 sono custoditi dalla biblioteca Apostolica Vaticana mentre i rimanenti sono conservati a Berlino; in entrambi i casi le tavole del Botticelli sono state separate e alloggiate dentro a teche climatizzate. La prestigiosa ed esclusiva edizione proposta da Scrinium è risultato di un’impresa ardua, quella di ricostruire l’antica compagine del codice originario, rimettendo insieme tutti i fogli superstiti, nel suggestivo rapporto di canto della commedia e relativa illustrazione. Una realizzazione audace che ha il pregio di offrire la possibilità di ammirare, in una ricostruzione rigorosissima e certificata dalla biblioteca Apostolica Vaticana, l’opera quale fu ideata e realizzata da Sandro Botticelli per il suo potente committente e amico.

Written by admin