Maxxi Maurizio Nannucci kyossmagazine

.IL MAXXI PRESENTA, WHERE TO START FROM

Fino al 18 ottobre
Un universo di luci, colori, forme, scrittura e suoni.
Maurizio Nannucci, fin dagli anni Sessanta, esamina il rapporto tra arte, linguaggio e immagine. Una ricerca caratterizzata dal dialogo tra discipline diverse che diventa particolarmente evidente nelle sue grandi scritte al neon. Si tratta di un lavoro concettuale, dove il linguaggio restituisce alle singole parole un valore simbolico e spaziale. Un’esposizione che approfondisce lavori di matrice storica e più recenti, che interagiscono tra loro attraverso un percorso artistico. Parte integrante della mostra è la presentazione dei multipli che l’artista ha prodotto dagli anni Sessanta a oggi. Oltre cento le edizioni tra multipli, libri e dischi d’artista, foto, riviste, ephemera, che restituiscono un’altra pratica fondamentale del suo lavoro.
Due opere in mostra sono state realizzate per questa esposizione tra cui l’installazione sonora interattiva Sound Samples e More than meets the eye, una grande opera per la facciata del museo che entra così a far parte della collezione permanente della Fondazione.

Written by admin