slip_of_the tongue

.PINAULT COLLECTION.

Fino al 10 gennaio 2016 a Punta Della Dogana
Esposizione curata da Danh Vo in collaborazione con Caroline Bourgeois.
Danh Vo, artista ma anche “curator” della mostra a Punta della Dogana – Pinault Collection, ha lavorato alla collezione, in sintonia con gli artisti invitati. È la prima volta che nell’edificio di Punta della Dogana a Venezia un artista viene accolto nel ruolo di “curator”, parola cui la lingua francese fatica ad adattarsi. La ragione per mantenere la definizione di “curator” così com’è, senza tradurla né con conservatore né con curatore e neanche con organizzatore, ha a che fare con l’uso che ne fa Danh Vo: la pratica dell’artista come “curator” si avvicina particolarmente all’etimologia latina della parola, da cui deriva anche il termine inglese “care”, che qui potremmo anche tradurre con “conservare”.
Questo modo di immaginare l’attività dell’artista in una dimensione di cura – di salvaguardia, di violenza perpetrata sugli oggetti e di “riparazione” più che di interpretazione – sembra appartenere a ognuno degli oggetti che compongono l’esposizione “Slip of the Tongue”. Costituisce anche il filo conduttore della scelta di opere nella Collezione Pinault – di Bertrand Lavier, Tetsumi kudo, Lee Lozano.

Written by admin